Bioetanolo

Il bioetanolo, conosciuto anche come alcool etilico, si ottiene dalla fermentazione di prodotti e scarti vegetali.

Principalmente i prodotti utilizzati sono barbabietola e canna da zucchero, patate, cereali. la fermentazione alcolica è il processo che consente la trasformazione di questi prodotti in alcol etilico denaturato (bioetanolo).
Nella combustione, l’alcol etilico brucia combinandosi con l’ossigeno ed emette unicamente calore, vapore acqueo e anidride carbonica. Il bioetanolo per questi motivi è considerato un combustibile ecocompatibile.
Importante:

– la combustione non emette nessuna sostanza tossica o pericolosa per la salute.
– non utilizzare per i biocaminetti l’alcool etilico rosa che si trova facilmente anche nei supermercati. Nella combustione emette sostanze tossiche!
– esistono sul mercato alcool a prezzi decisamente inferiori ma di bassa qualità, dei quali se ne sconsiglia l’utilizzo.